Inizia con una sconfitta l’avventura nei play – off ma le aquile non la meritano

  • 22 aprile 2018

Inizia con una sconfitta l’avventura nei play off per l’Eagles Aprilia. Il team di Screpante soccombe 3 – 2 in casa del Velletri nella prima gara del torneo post campionato. La gara inizia con un monologo per gli apriliani che nei primi dieci minuti crea tre chiare occasioni da rete. Zucchi, Cucuzzella e Bucè ciccano le occasioni davanti alla porta veliterna. La risposta dei padroni di casa è affidata a Pompei bravo ad agganciare un lancio lungo e spedirla in rete, dopo che la palla tocca il palo. Il gol del Velletri si rivela un proprio ceffone per l’Eagles Aprilia. Sono cinque minuti di puro appannamento cui il Velletri nel possesso palla costruisce la seconda occasioni per il raddoppio. Zucchi prova a giocare di anticipo sul diretto avversario senza esito positivo. Il tiro del giocatore veliterno passa sotto le gambe dell’estremo difensore ospite. Mister Screpante approfitta del time out per far ricaricare la squadra. Lo stesso mister cambia le carte in campo e poco più tardi arriva il gol che accorcia le distanze con Tedeschi che raccoglie una raccolta respinta del portiere di casa. A trenta secondi prima dell’intervallo è Bucè che fissa il risultato sul 2 – 2.
Nel secondo tempo l’Eagles Aprilia mostra di gestire bene il possesso palla, costringendo i padroni di casa ad arretrare il proprio baricentro. Il Velletri supera la metà campo timidamente. Todisco prova un’imbucata cercando un compagno di squadra. La palla gli torna indietro e non riesce a gettarla in avanti per il rapido recupero di Pompei che s’invola da solo verso Torre e fornisce un assist perfetto a un compagno di squadra che arriva. L’Eagles Aprilia non accusa il colpo stavolta e si getta in avanti cercando il pari che non arriva. Nemmeno il portiere di movimento sortisce buoni frutti all’Eagles Aprilia. Sulla riga di porta Zucchi spreca una ghiotta occasione. Intorno al 20’ gli apriliani recriminano un fallo non concesso. Se fosse stato il contrario, l’Eagles Aprilia poteva batter un tiro libero. Nella circostanza il portiere del Velletri tocca la palla fuori dall’area ma per l’arbitro è tutto regolare. Finisce con la vittoria del Velletri 3 – 2 ma l’Eagles Aprilia non ha meritato demeritato. Anzi meritava indubbiamente di più

Daniele Porcelli